Il Presidente Nazionale


Cesare Calvano

Art. 5
Il Presidente Nazionale:

a - ha la rappresentanza legale dell’Associazione Nazionale e ne dirige l’attività;

b - convoca e presiede il Consiglio Nazionale e l’Assemblea Generale;

c - stabilisce l’ordine del giorno delle relative sedute;

d - provvede all’esecuzione delle deliberazioni del Consiglio Nazionale;

e - può esprime parere sulle eventuali proposte delle sedi Provinciali, circa la nomina o il riconoscimento delle Guardie a carattere Nazionale, funzione questa che può essere da lui delegata;

f - potrà nominare, a seguito di delibera del Consiglio Direttivo Nazionale (CDN), un Responsabile Nazionale per la organizzazione e direzione dell’attività  delle  Guardie  che l’Associazione intenderà istituire a livello Nazionale;

g - potrà  inoltre avvalersi della collaborazione di responsabili dei vari settori che saranno disciplinati da apposito regolamento interno deliberato dal Consiglio Nazionale.

h - adotta, nei casi di urgenza, qualsiasi deliberazione di competenza del Consiglio Nazionale, previa consultazione, anche telefonica, con tutti i Consiglieri, con il limite temporale della data di convocazione del CDN, per sottoporla a quest’ultimo, nella sua prima adunanza, per l’approvazione.

In caso di assenza o di impedimento anche temporaneo del Presidente i relativi poteri sono attribuiti al Vice Presidente, in caso di assenza o di impedimento anche di questi, al Consigliere Nazionale più anziano.

L’anzianità è determinata dal numero di voti riportati all’atto dell’elezione alla carica di Consigliere e,  in caso di parità di voti, dalla data di iscrizione a socio, in ultimo dall’età.

 

 anpanaoepa@libero.it

 

HOME